Protocol Oriented Programming (Swift)

Per alcuni il Protocol Oriented Programming è solo un reinventare l’acqua calda, asserendo che le classi astratte e le interfacce non sono nulla di nuovo o che si tratta semplicemente di una buzzword coniata da Apple.

In effetti è stata proprio Apple nel World Wide Developers Conference (WWDC) del 2015 a dire che con Swift hanno “realizzato il primo linguaggio protocol-oriented”. (tradotto testualmente da “we made the first protocol-oriented programming language”).

Cos’è il Protocol Oriented Programming? È davvero così rivoluzionario? Quali sono i suoi punti deboli?

Leggi tutto “Protocol Oriented Programming (Swift)”

Codable – JSON facile con Swift 4


JSON è ormai utilizzato diffusamente come formato di interscambio dati su internet. È molto comune per uno sviluppatore lavorare con JSON, specie se si tratta di app per smartphone.

In Swift 4 è stato introdotto il protocol Codable come parte del framework Foundation e serializzare o deserializzare un oggetto in JSON richiede tre linee di codice ;).

Le nuove API disponibili nel framework Foundation sono state presentate al WWDC 2017, vi consiglio di guardare il video a questo link: What’s New in Foundation (le API di cui sto parlando vengono illustrate dal minuto 23 in poi).

Vediamo come è diventato immediato e semplice convertire un oggetto in JSON e viceversa.

Leggi tutto “Codable – JSON facile con Swift 4”

UIImageView – pinch to zoom in iOS Swift 3+

Avete una UIImageView e volete dare la possibilità all’utente di ingrandire l’immagine e muoverla con un “pizzico”?

SOLUZIONE: aggiungere una scrollview e tre righe di codice 🙂

  • Aggiungiamo una ScrollView che conterrà la UIImageView

ScrollView > ImageView

  • Modifichiamo il ViewController in modo da implementare il protocol (o interfaccia) UIScrollViewDelegate e aggiungiamo queste righe di codice:

Finito. Non è necessario altro.

Happy coding… 🙂

Client REST in Swift per app su iOS e macOS

Quando realizziamo un app dobbiamo spesso consentirle di comunicare con un server per inviare o ricevere messaggi.

Spesso questa comunicazione avviene attraverso una web service, cioè (generalizzando e semplificando molto) un servizio reso disponibile attraverso una rete distribuita che fa uso del protocollo HTTP per il trasporto dei messaggi.

Cos’è REST e cosa c’entra con la comunicazione della nostra app?

REST sta per REpresesentational State Transfer ed è un insieme di principi architetturali per la progettazione di un sistema di ipertesto distribuiti. Sarebbe interessante, ma non voglio dilungarmi al riguardo in questo articolo. Per adesso ci basta sapere che vengono definiti dei vincoli che riguardano la comunicazione di un client con un server. Questi vincoli stabiliscono che la comunicazione deve essere costituita da un’interfaccia uniforme, che il server non deve memorizzare nessun contesto tra una comunicazione e l’altra (stateless), …

Un concetto fondamentale è l’esistenza delle risorse a cui si può accedere tramite un identificatore globale (URI: Uniform Resource Interface). Il client deve solo sapere qual è l’URI per accedere alla risorsa, gli eventuali parametri (ID della risorsa ad esempio) e il formato di rappresentazione che generalmente (e in questo articolo) è il JSON (guarda come è semplice lavorare in JSON con Swift 4). Leggi tutto “Client REST in Swift per app su iOS e macOS”

Salvare le preferenze utente in iOS e macOS con Swift

Quando creiamo un’applicazione, spesso desideriamo salvare le preferenze dell’utente per riutilizzarle in esecuzioni successive. Ad esempio, possiamo voler salvare quali notifiche l’utente desidera ricevere, lo schema di colori e altre personalizzazioni. Alcune volte, può essere necessario salvare delle preferenze nascoste (o implicite).

Il framework Foundation rende disponibile la classe UserDefaults. Questa classe permette di accedere ad un “database” nel quale è possibile salvare delle coppie chiave-valore  che vengono persistite nelle diverse esecuzioni dell’app. Leggi tutto “Salvare le preferenze utente in iOS e macOS con Swift”

Mostrare notifiche all’utente in iOS 8+ Swift 3

Per mostrare un messaggio di alert all’utente è possibile usare la classe UIAlertController (da notare che UIAlertView è ormai considerata deprecata).  UIAlertController è disponibile da iOS 8+ nel framework UIKit. Permette di configurare il controller con le azioni e lo stile desiderato e poi di mostrarlo all’utente.

Sono disponibili due stili nella enum UIAlertControllerStyleactionSheetalert.

La differenza è ben chiara da questa immagine, a sinistra una notifica on stile alert a destra di tipo actionSheet.

Stili UIAlertController

È possibile anche aggiungere dei campi di testo per permettere l’inserimento di dati all’utente, oltre a diversi pulsanti (action).

L’utilizzo della classe è molto semplice in Swift: Leggi tutto “Mostrare notifiche all’utente in iOS 8+ Swift 3”

Asset Studio – app per Mac OS per generare asset di icone

Spesso mi capita di dover generare gli Asset di immagini per le icone di un app. Su Android Studio c’è un bellissimo tool integrato, ma su Mac OS non ho trovato nulla di utile o gratuito.

Allora ho deciso di crearlo da me 🙂

Il progetto è molto semplice ed è pubblicato su GitHub: https://github.com/2geek/AssetStudio

Screenshot di Asset Studio
App per la creazione di Asset di icone per Mac OS

Mi sono divertito e ho imparato qualcosa in più su Swift e Mac OS.

L’app permette di ridimensionare velocemente e con ottima qualità una immagini in immagini png. Le dimensioni degli asset sono modificabili nelle impostazioni.

Spero troviate utile questa semplice App. Per qualsiasi domanda potete contattarmi su GitHub o direttamente commentando l’articolo.